Clicca e Visita il Portale di Cantu' su Piazze.it
Navigare Facile

Storia di Cantù

Dall'antica Galliano alla moderna Cantù

Il nome Cantù deriva probabilmente dai Canturigi, termine per indicare la popolazione che abitò la regione Insubria - che da Pavia arrivava oltre Bellinzona in Svizzera - nel VI secolo a.C.

Il primo nome attribuito al centro abitato è però Galliano, nome con chiaro riferimento celtico: si trattava di un borgo fortificato, che per la sua posizione in cima ad una ripida collina - il colle San Paolo - ebbe spesso un ruolo dominante.

Nel 196 a.C. fu conquistata dai Romani che la inglobarono nel municipio Novum Comum (Como); probabilmente da qui passava l'antica strada Milano-Como, di importanza strategica per il commercio.

Tra il V ed il VI secolo d.C.  la città divenne 'pieve', cioè circoscrizione religiosa e si staccò da Como,  col nome di Canturio.

Alla fine del X secolo divenne parte della  curtis di Intimiano, paese vicino, nel Distretto della Martesana controllato da Milano.

Partecipò nel XII secolo ad una lunga guerra contro Como che fu distrutta e devastata nel 1127.

Nel XIII secolo Canturio fu contesa tra le famiglie lombarde Torriani - Visconti ed i Grassi, fino a che nel 1324 si dichiarò Repubblica indipendente e lo rimase per 10 anni per poi passare sotto gli Sforza nel XV secolo.

Nel 1500 circa divenne feudo dei Pietrasanta, che vi fecero costruire un castello, di cui ora è rimasto solo l'antica torre, trasformata poi in campanile della Chiesa di San Paolo.

Con la nascita della Repubblica Cisalpina nel 1797, Cantù entrò a far parte del Distretto di Lario.